Crea sito

PROVE DI DEMOCRAZIA DIRETTA: RACCONTO L’ESPERIENZA FATTA A SCUOLA.

PROVE DI DEMOCRAZIA DIRETTA: RACCONTO L’ESPERIENZA FATTA A SCUOLA.

Ciao, sono Angelica Colangelo e frequento la 5A della scuola primaria “Don Bosco”.

Ieri la maestra Enrica e la maestra Luisa ci hanno dato una notizia: tre bambini per ogni classe quinta della nostra scuola sarebbero dovuti andare al Comune di Avezzano per una manifestazione sui Diritti dell’Uomo. Loro però non se la sentivano di sceglierli, per non far sentire nessuno escluso, quindi li abbiamo scelti noi votando.

Per prima cosa abbiamo fatto la lista dei candidati, ovvero i bambini che hanno dato la loro disponibilità. Si sono candidati tutti gli alunni tranne quattro: io, Ilaria, Robert e Mario. Ogni bambino ha poi espresso la sua preferenza su un biglietto di carta, che poi, insieme a tutti gli altri, è stato messo dentro una scatolina. La maestra ha eletto i quattro bambini non candidati come scrutatori. Dal primo scrutinio sono risultate vincitrici Sofia e Giorgia Eramo, ma si dovevano eleggere tre bambini quindi abbiamo dovuto fare un ballottaggio dato che c’erano tre bambini a pari merito: Martina Guglietti, Adelaide ed Emanuele. Dal secondo scrutinio è risultata vincitrice Martina Guglietti. Sembrava tutto finito ma poi lei si è ricordata che quel giorno aveva un impegno, quindi abbiamo dovuto fare un altro ballottaggio tra Adelaide ed Emanuele e ne è uscita vincitrice Adelaide. Per la 5A quindi le bambine che andranno al Comune sono Sofia, Giorgia Eramo ed Adelaide.

Alla prima votazione due bambini hanno annullato il voto scrivendo “Salvini”; forse le loro preferenze avrebbero potuto cambiare le cose, ma loro hanno deciso di fare gli sciocchi.

Io non mi sono candidata perchè mi vergogno un po’ a parlare in pubblico e poi perchè penso che avrei fatto troppa commedia.

E’ stata un’esperienza bellissima e ho imparato che un voto non è solo un pezzo di carta ma è un modo per valere.

SCRIVE  RICCARDO  COLLACCIANI (5A)

Io mi sono candidato ma non ho vinto le elezioni. Forse il mio non è stato un voto inutile come credevo ma è servito a molta. Io non ho ASSOLUTAMENTE votato un mio amico ma la persona che ritenevo più adatta a rappresentarmi.

AGGIUNGE NICOL D’ALESSANDRO

Penso che questa cosa sia stata molto istruttiva e che mi servirà quando sarò grande. Ieri ho imparato come si fanno le elezioni, finalmente!

SOFIA CAPPELLETTI

Io sono stata eletta! Questa esperienza mi è piaciuta molto e mi ha fatto capire che la classe conta su di me!

 

 

 

You may also like...

Translate »
error: Content is protected !!