VIAGGIO NEI TRATTURI

Autunno…trionfo di colori.

L’erba, prima fresca e bagnata
Ora è secca e senza vita.
Pastori, stanchi e sconsolati
oramai è ora di andare!
Tutto è pronto:  le redini calme,
i secchi vuoti aspettano
di essere riempiti da
candido e bianco latte.
Le nere caldaie trepidano.
Il cane è lì immobile,
che guarda gli stazzi
ormai abbandonati, deserti
guardiano di niente.
I monti, prima accoglienti
ora avari, guardano attoniti
la bianca nuvola di pecore
che si incammina sui tratturi
antichi, lunghi, infiniti!

Si intravedono le orme
degli antichi padri ed il gregge
emette lo stesso calpestio:
assordante!
Scende la prima notte,
in agguato ladri e lupi
aspettano silenziosi ed invisibili,
ma i butteri, non dormono,
vegliano, sentinelle notturne.
Si fa giorno, è ora di mungere
l’odore di ricotta e cacio
riempie l’aria.
Di nuovo nei tratturi,
vestiti di solitudine e malinconia.
E poi, finalmente…..il mare!
Non più un sogno, non più miraggio:
ma vero paradiso verdeggiante.

CLASSI 2A-2B ,SCUOLA PRIMARIA “G.XXIII”

You may also like...

Translate »
error: Content is protected !!